Skip to the main content.
Richiedi un contatto
Richiedi un contatto
Hai qualche domanda? Contattaci!

M_m-Software-gestionale-vendite Software gestionale vendite

Il software gestionale vendite ideale per la vendita al banco di ogni punto vendita.

M_m-Gestionale-Retail Software retail

Il software retail in cloud ideale per una gestione completa di tutta l'attività.

M_m-gestionale-catene Software catene di negozi

Il software gestionale ideale per catene e franchising anche con conto vendita.

 

M_m-Fidelity-app App Fidelity Card

L'applicazione per le carte fedeltà che ti permette di comunicare direttamente con i tuoi clienti.

M_m-E-commerce E - Commerce

Un nuovo canale di vendita per non perdere le opportunità del commercio on-line.

M_m-Software-magazzino Software Magazzino

Tutto sotto controllo. Il software completo per la gestione del tuo magazzino.

 

M_m-Fedelta-Store Fedeltà Store
Software fidelizzazione clienti

fedelta.store è il software per la fidelizzazione dei clienti con App per iOS e Android. Disponibile nella versione integrata con iKYBER Portal e nella versione CRM in cloud.

M_m-SmartPet SmartPet
Gestionale per negozi PETSHOP

SmartPet è il software per negozi petshop. Realizzato grazie al prezioso contributo di negozianti del pet, è stato confezionato su misura per le esigenze specifiche che caratterizzano il settore.

 

3 min read

La trasmissione telematica dei corrispettivi

La trasmissione telematica dei corrispettivi

Cos’è la trasmissione telematica dei corrispettivi

La trasmissione telematica dei corrispettivi è la comunicazione automatica che avviene quotidianamente all’Agenzia delle Entrate e riepiloga il totale dei corrispettivi giornalieri.

La trasmissione telematica dei corrispettivi avviene per mezzo del registratore telematico, il nuovo registratore elettronico fiscale imposto dalla legge di stabilità 2019, che emette lo scontrino elettronico.

Invio dei corrispettivi elettronici, quali sono le attività interessate

L’invio dei corrispettivi elettronico riguarda di fatto tutte le attività che sono soggette all’obbligo di emissione di scontrino fiscale e ricevuta fiscale.

Questo significa che:

  • Tutte le attività di vendita di prodotti o servizi che a oggi si avvalgono dell’utilizzo del registratore di cassa è necessario sostituirlo con il nuovo registratore telematico o convertire, dove possibile, quello già il loro possesso.
  • Tutte le attività che fino a oggi potevano emettere ricevuta fiscale cartacea anziché scontrino, è il caso di fornitori di servizi come per esempio parrucchieri e centri estetici, dovranno anch’esse dotarsi di un registratore telematico.

La trasmissione telematica dei corrispettivi – Cosa fare per essere in regola con l’invio telematico

  • Accreditarti al portale Agenzia delle Entrate
  • Avere un registratore telematico
  • Assicurarsi di avere una buona connessione internet nel punto vendita

Accreditamento al portale Agenzia delle Entrate

L’accreditamento di fatto è la registrazione della propria attività alla sezione fatture e corrispettivi in qualità di esercente nel portale Agenzia delle Entrate.

Il tecnico che verrà ad installarti il nuovo Registratore Telematico o ad effettuare l’adeguamento del tuo attuale registratore di cassa, dovrà accedere alla tua posizione presso l’Agenzia delle Entrate per abbinare il codice matricola dell’apparecchio alla tua partita Iva .

In questo modo creerà un filo diretto tra le operazioni che fai quotidianamente in cassa e l’Agenzia delle Entrate, ossia darà vita alla trasmissione telematica dei corrispettivi.

Tieni presente che

  • Se si è già accreditati per l’emissione della fattura elettronica, bisogna comunque accreditarsi come esercente.
  • Se si hanno più punti vendita tutti facenti capo alla stessa partita iva è sufficiente un unico accreditamento.

Avere un “Registratore Telematico

Il registratore di cassa abilitato alla trasmissione telematica dei corrispettivi si chiama appunto registratore telematico e trasmette i corrispettivi giornalieri in totale autonomia ad ogni chiusura di cassa. Se vuoi approfondire questo argomento ti consiglio di leggere anche questo articolo Il registratore telematico.

Avere una buona connessione internet

La connessione internet serve proprio a trasmettere i corrispettivi giornalieri. È fortemente consigliata una rete internet fissa in quanto se alla chiusura di cassa i corrispettivi non vengono trasmessi non si è in regola e la legge consente un tempo massimo di 12 giorni per l’invio. Va da sé che se si tratta di una mancata connessione casuale poco male, se la cosa è costante può diventare un problema, sia per la perdita di tempo che per le sanzioni nelle quali si può incorrere.

Ricordati che

La normativa prevede che la trasmissione avvenga anche per le giornate in cui il punto vendita rimane chiuso, per festività o altri motivi, pertanto, il primo giorno di lavoro successivo a quello di chiusura è necessario effettuare una chiusura fiscale.

Trasmissione telematica | domande frequenti e curiosità

Come faccio ad essere certo che l’invio dei corrispettivi sia avvenuto correttamente?

Nel caso di mancato invio, per qualsiasi motivo, il registratore telematico emette un segnale o stampa un report con la segnalazione dell’errore.

Per chi utilizza il nostro software di cassa iKYBER Shop, un’icona bene visibile nella parte alta dello schermo ti avvisa della presenza di anomalie.

Il registro dei corrispettivi è ancora obbligatorio?

La risposta è no. Sia che tu abbia sempre effettuato la compilazione registro corrispettivi cartaceo o un registro dei corrispettivi elettronico, esso non è più obbligatorio.
Tuttavia se sei un tipo abitudinario e ti piace mantenere le tradizioni puoi scaricarne gratuitamente in formato excel e compilarlo sul tuo computer o stamparlo in pdf e compilarlo manualmente.

Il registro di mancato funzionamento è ancora obbligatorio?

No. In caso di mancato funzionamento del registratore di cassa telematico si segnala il guasto nel portale Agenzia delle Entrate accedendo con le proprie credenziali e si annotano le vendite su un foglio di carta o su un foglio elettronico.

Il libretto fiscale continua ad esistere?

Anche il libretto fiscale cartaceo viene eliminato, perché è tutto registrato nel portale. Un grandissimo vantaggio perché elimina il problema di smarrimento che implica relativa denuncia e richiesta duplicato a pagamento.

Se per qualsiasi motivo i corrispettivi giornalieri non vengono inviati nell’arco della giornata cosa succede?

Ci sono 12 giorni di tempo per l’invio, art. 12-quinquies del D.L. 34/2019 decreto crescita, convertito nella L. 28/6/2019 n. 58. Inoltre nei primi 6 mesi di applicazione della legge non si applicano sanzioni neanche oltre ai 12 giorni purché:

  • L’invio avvenga entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione
  • I dati vengano comunque inseriti nella liquidazione iva del periodo

Ovviamente, essendo che la legge è in vigore in due momenti diversi, anche i 6 mesi seguono un periodo diverso e quindi:

Per gli esercenti con un volume superiore ai 400 mila euro nel 2018, per i quali l’obbligo è partito dal 1 luglio 2019, i 6 mesi di moratoria sono dal 01 luglio 2019 al 31 dicembre 2019

Per gli esercenti con un volume inferiore ai 400 mila euro nel 2018, per i quali l’obbligo parte dal 01 gennaio 2020, i 6 mesi di moratoria sono dal 01 gennaio 2020 al 30 giugno 2020.

Come avviene l’invio dei corrispettivi?

L’invio telematico dei corrispettivi avviene in piena autonomia direttamente dal registratore telematico, dopo ogni chiusura fiscale giornaliera.

E tu sei pronto all’invio telematico dei corrispettivi?

Scarica gratis la guida completa sullo scontrino elettronico e l’invio telematico dei corrispettivi

Scontrino elettronico scarica-la-guida-gratuita

 

Quello che nessuno dice sui Negozi Tradizionali

Quello che nessuno dice sui Negozi Tradizionali

Sono ancora 46,6 milioni gli italiani che hanno acquistato in negozio dopo avere visto le vetrine, mentre solo 14,4 milioni quelli che hanno comprato...

Read More
Vendita al banco, assistita o e-commerce? | Strategie di vendita

Vendita al banco, assistita o e-commerce? | Strategie di vendita

Le strategie di vendita comprendono le modalità con cui vengono offerti i prodotti alla propria clientela: vendita al banco, vendita assistita e...

Read More
Lo scontrino elettronico

Lo scontrino elettronico

Lo scontrino elettronico, già obbligatorio da luglio 2019 per le attività che nell’anno precedente hanno sviluppato un volume di affari di almeno 400...

Read More